Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Chi siamo

Nel 2011 nacque l'idea di costituire un organismo che raggruppasse le Associazioni di Volontariato che operano nell'ambito della Protezione Civile in tutta la provincia di Agrigento.

Per il vero l'idea aveva già avuto un piccolo germoglio anni prima ma difficoltà organizzative e differenze di vedute spinsero i promotori a desistere dall'iniziativa.

Successe poi di ritrovarsi nuovamente a discutere dell'opportunità di riunire sotto un unico raggruppamento le Associazioni in modo da far fronte comune per tutte quelle problematiche che ciascuna organizzazione si trovava e si trova tutt'ora ad affrontare; anche se non soprattutto per essere voce unica nei confronti del Servizio di Agrigento del Dipartimento Regionale di Protezione Civile e di tutti quegli enti locali e non coi quali quotidianamente le Associazioni si trovano a confrontarsi.

Un'ulteriore spinta al raggruppamento venne dettata dalle difficoltà burocratiche che se affrontate da una singola realtà appaino delle montagne insormontabili ma che, viceversa, se affrontate con spirito di collaborazione ed aiuto reciproco diventano pianure su cui scorrere lievemente.

È così dopo varie riunioni i rappresentanti di sei associazioni decisero di sottoscrivere l'atto costitutivo della Consulta, un vero e proprio certificato di nascita di un'idea che si propone grandi obiettivi.

Soci fondatori della Consulta delle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Agrigento sono stati:

  • Giovanni Morales, Presidente della Croce d’Oro di Porto Empedocle;

  • Vincenza Parla, coordinatore della sezione di Aragona dell’Organizzazione Nazionale di Volontariato Giubbe d’Italia;Senza nome 1

  • Giuseppe Chiapparo, coordinatore della sezione di Santa Elisabetta dell’Organizzazione Nazionale di Volontariato Giubbe d’Italia;

  • Vito Salvo coordinatore della sezione di Cattolica Eraclea dell’Organizzazione Nazionale di Volontariato Giubbe d’Italia;

  • Antonio Proietto, Vice Presidente Associazione Volontari Protezione Civile “La Fenice”;

  • Calogero Massimiliano Macaluso, per il Volontari Protezione Civile Aics – Agrigento, delegato dal Presidente.

Alla riunione - tenutasi l'11 marzo 2012 presso la sede della Croce d'Oro di Porto Empedocle nei cui locali della sede operativa, in via Gramsci (villagio Bonocore), ha sede la stessa Consulta - in cui venne sancita la nascita della Consulta, così come nelle precedenti essendone stato quasi sempre l'organizzatore, era presente anche Nicolò Vignanello, socio onorario della Croce d'Oro e socio fondatore della Pubblica Assistenza Volontari Riuniti Racalmuto il quale si era sempre occupato di indire e organizzare le riunioni per discutere circa la Consulta ed è stato redattore, insieme ai soci fondatori, dell'atto costitutivo e dello Statuto della Consulta delle Associazioni di volontariato di Protezione Civile della provincia di Agrigento.

A quel punto l'assemblea degli aderenti ha proceduto all'elezione del primo Comitato Direttivo chiamando a presidente il signor Nicolò Vignanello, Vice Presidente il signor Antonio Proietto, Segretario il signor Giuseppe Chiapparo, Tesoriere il signor Vito Salvo, Addetto alle Relazioni Esterne il signor Manlio Schembri (presidente della sezione di Agrigento dell'AICS - protezione civile). Tutti i detti signori hanno accettato l'incarico loro conferito.

Si è anche proceduto all'elezione del Collegio dei Sindaci chiamando a ricoprirne il ruolo la signora Enza Parla mentre gli altri componenti verranno eletti in separata sede.

Da allora la Consulta si è mossa sul piano istituzionale incontrandosi coi dirigenti del Servizio di Agrigento del Dipartimento Regionale di Protezione Civile in particolare con l'ing. Maurizio Costa e con la dott.ssa Maria Concetta Russotto.

Durante la riunione i responsabili del Servizio sono stati informati della nascita del nuovo organismo il cui scopo principale è quello di filtrare le istanze fra le aderenti e gli enti pubblici al fine di permettere di affrontare le problematiche di ciascuna in modo organico trattandosi spesso di problematiche proprie anche di altre associazioni.

L'ing. Costa e la dott.ssa Russotto si sono rallegrati per l'iniziativa chiedendo di poter collaborare per la migliore riuscita della stessa.

La Consulta, a partire dal mese di ottobre del 2012 si prefigge di organizzare delle tavole rotonde sul territorio provinciale per discutere con le varie realtà locali gli aspetti della Protezione Civile nei singoli comuni.